CORSO DI TEATRO CON DARIO FO E JACOPO FO dal 1° al 10 maggio 2016

Per 9 giorni parleremo di teatro e arte, di passione e emozioni, di empatia ecomunicazione. Scriveremo pezzi teatrali, scriveremo canzoni, giocheremocon i rudimenti del mimo e della voce.

Un seminario rivolto ad attori, registi e appassionati durante il quale verranno affrontati gli aspetti fondamentali della scrittura e della rappresentazione di untesto teatrale.

Gli allievi potranno misurarsi direttamente con la recitazione, la mimica e ladialettica di scena, lavoreranno insieme a Dario e Jacopo su alcuni testi di Dario Fo e Franca Rame, vivendo l’esperienza eccezionale di partecipare a unlaboratorio dove viene ricreata l’atmosfera che si vive all’interno di unacompagnia teatrale, entrando, e vivendo appieno il metodo di lavoro di un grande autore e interprete del teatro italiano.

Condividendo momenti della giornata, facendo prove, ascoltandosi e ascoltando gli altri, imparando dagli errori di tutti, vivendo insieme momenti di allegria e giochi.

Crediamo di proporre ancora una volta un'esperienza unica: un insegnamentofuori dagli schemi della lezione classica. Si vedrà così come il testo iniziale viene rimodellato e riscritto via via che lo si prova di fronte a un pubblico. E come il modo di raccontare sia dettato dalracconto e possa trovare un suo naturale equilibrio proprio a partire dal senso di quel che si vuole dire. Nel teatro di Dario Fo e Franca Rame, infatti, la scelta deicanoni estetici non avviene per arbitrario gusto formale, ma è insita nel discorsostesso che si vuole rappresentare.

La libera università di Alcatraz, da 30 anni Associazione Culturale e struttura ricettiva, è anche un centro di produzione e assistenza, che agisce come incubatore di nuove creazioni teatrali, musicali, grafiche e letterarie.

Per maggiori informazioni sul corso di teatro con Dario Fo e Jacopo Fo clicca qui.

 

ULTIMI GIORNI PER ISCRIVERSI!

 

CALENDARIO CORSI 2016 - LIBERA UNIVERSITA' DI ALCATRAZ

CALENDARIO 2016  

22-24 aprile: LABORATORIO DEL BOSCO

22-24 aprile: CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE

22-25 aprile: CORSO DI YOGA DEMENZIALE

23-24 aprile: CORSO DI BASIC WATSU

25-28 aprile: WATSU TRANSITION FLOW

29 aprile - 1° maggio: YOGA DEMENZIALE E MASSAGGIO THAILANDESE

1-10 maggio: CORSO DI TEATRO con Dario e Jacopo Fo

13-15 maggio: Corso intensivo di PUBLIC SPEAKING con Jacopo Fo

13-15 maggio: BODY PERCUSSION - ON THE ROAD, workshop diretto da Salvo Russo

13-15 maggio: CORSO DI TAI CHI SHIATSU E STRUMENTI DEL BENESSERE

13-15 maggio: HAPPENING DEL CAMMINATORE

13-15 maggio: CORSO DI CUCINA

20-22 maggio: HAPPENING ARTISTICO E LABORATORIO CREATIVO

20-22 maggio: LABORATORIO DEL BOSCO

21-22 maggio: CORSO BASE INNER LIGHT HEALING

28-29 maggio: CORSO DI BASIC WATSU

30 maggio - 2 giugno: WATSU TRANSITION FLOW

1-5 giugno: CORSO DI YOGA DEMENZIALE

10-12 giugno: HAPPENING ARTISTICO E LABORATORIO CREATIVO

10-12 giugno: METTIAMOCI IN GIOCO

10-12 giugno: CORSO TAI CHI SHIATSU STRUMENTI DEL BENESSERE

10-12 giugno: CORSO DI CUCINA

17-19 giugno: LABORATORIO DEL BOSCO

17-19 giugno: LA VIA DELL'ARCO

24 giugno - 1 luglio: IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (10/13 anni)

1-3 luglio: HAPPENING ARTISTICO E LABORATORIO CREATIVO

1-8 luglio: IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (3/7 anni)

8-10 luglio: HAPPENING DEL CAMMINATORE

8-15 luglio: IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (7/13 anni)

30 luglio - 6 agosto: ESTASIMUSICANDO, IL 7° FESTIVAL DELLA MUSICA DI ALCATRAZ

6-13 agosto: VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ

6-13 agosto: IN VACANZA GIOCHIAMO INSIEME (9-15 anni)

13-20 agosto: VACANZE ESTIVE E FERRAGOSTO AD ALCATRAZ

20-27 agosto: VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ

27 agosto - 3 settembre: VACANZE ESTIVE AD ALCATRAZ

• Clicca qui per conoscere tutti i corsi e gli eventi in calendario ALLA LIBERA UNIVERSITA' DI ALCATRAZ (GUBBIO - PERUGIA)

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SCRIVI A INFO@ALCATRAZ.IT

 

Alcatraz, simposio mondiale delle micronazioni. Perché piccolo è bello!

Polination 2015 

 

 

Da tutto il mondo arriveranno ad Alcatraz delegazioni di microrepubbliche, microregni, microbaronati e microimperi per il biennale secondo simposio mondiale il 4 e 5 luglio, che fa seguito a quello tenutosi nel 2013 a Londra. Sono più di 150 le micronazioni del pianeta ed è ora che si stabiliscano più strette relazioni microinternazionali.

Siamo cittadine e cittadini che per svariati motivi, seguendo diverse sensibilità e ideali, hanno deciso di rifiutare l’appartenenza ai grandi Stati e di rivendicare la propria alterità. Noi rifiutiamo di appartenere a nazioni che praticano la guerra, la distruzione dell’ambiente, che dimenticano amore e solidarietà e si danno leggi spesso assurde, contraddittorie, burocratiche e prive di senso dell’umorismo. Siamo imperatori che governano amorevolmente interi monolocali, re che hanno vissato vessilli su piccoli territori boschivi, giardini, orti e vigneti, rivendicandone l’autonomia, presidenti di repubbliche autoproclamate e loro consorti decidendo di inventare nuove avveniristiche forme di Stato. Consci dell’assurda ignobile violenza che ha colpito in passato tentativi di autodeterminazione agiamo con calma, lentezza e circospezione, non desiderando scontrarci con forze armate di sopraffazione sorde alle umane leggi dell’universale buon senso e diritto.  

Ben ci ricordiamo che proprio la Repubblica Italiana si rese colpevole di un ignobile abuso contro una delle prime micronazioni del mondo: la Repubblica dell’Isola delle Rose, che nonostante fosse una piattaforma marina, situata 500 metri al di fuori delle acque territoriali italiane, di fronte a Rimini, potè sopravvivere con i suoi 3 abitanti solo per 55 giorni. Martedì 25 giugno 1968 alle ore 7:00 del mattino, in spregio a qualunque diritto e giustizia, le forze armate italiane, forti di una decina di natanti pesantemente armati, occuparono questo baluardo di libertà facendo prigionieri i suoi abitanti, nonostante essi non avessero compiuto nulla di male se non proclamare la loro estraneità al mondo delle grandi nazioni (vedi micronazione).

Vorremmo dedicare questo nostro congresso proprio alla memoria di questo grande esperimento di autodeterminazione, distrutto con la dinamite in spregio alla libertà degli esseri umani.

Discuteremo di come sviluppare reti e alleanze, trattati commerciali e piani di solidarietà e valuteremo se sarà il caso di darci strutture permanenti come una Onu più piccola e umana, una Microbanca Micromondiale e un un Trattato per la microcircolazione delle merci.

Le grandi nazioni hanno creato guerre, fame, colonialismo e inquinamento. Mai nella storia del mondo una micronazione ha combattuto una guerra o inquinato una sola zolla! Piccolo è bello!

Jacopo Fo 

(articolo pubblicato su Il Fatto Quotidiano online)

 

______________________

 

POLINATION 2015

Libera Università di Alcatraz 4-5 Luglio 2015

Località Santa Cristina 53, Gubbio, Perugia

Sito ufficiale delle micronazioni: http://www.micronationconference.com/

Vedi qui la carta Costituzionale della Libera Repubblica di Alcatraz.

 

Guarda i video del congresso 2015: 

 

Rassegna Stampa e Link Utili

Polination 2015

- http://www.ilfattoquotidiano.it/2015/07/04/micronazioni-conferenza-ad-alcatraz-quella-in-umbria-per-costituire-la-mini-onu/1837731/

http://www.telegraph.co.uk/travel/news/Inside-the-weird-world-of-the-micronation/

http://www.ladoniaherald.com/2015/alcatraz-environmental-treaty-ratified-by-ladonian-cabinet/

http://springtimeofnations.blogspot.it/2015/07/micronations-sign-alcatraz-accords.html

http://www.micronationconference.com/conference.html

http://www.arciperugia.it/gubbio-alla-libera-universi-di-alcatraz-le-micronazioni-hanno-firmato-il-trattato-ambientale-2015/

- Il testo del TRATTATO FIRMATO A ALCATRAZ:

 http://www.jacopofo.com/files/The%20Alcatraz%20enviroment%20Treaty.pdf

https://www.facebook.com/alcatraz.it/posts/10153089670070852

https://occidentalchronicle.wordpress.com/2016/01/01/uberstadt-joins-alcatraz-treaty/

 

Album Fotografico: 

4° anniversario d'indipendenza della LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ

Celebrante cittadinanza!

Quattro anni fa esatti la Libera Repubblica di Alcatraz diventava una Nazione indipendente. In questo modo lasciammo l’Italia:

“La nostra e' una repubblica poetica, basata sulla parola d’onore e il rispetto reciproco. Una repubblica che ha ridotto del 90% i propri consumi energetici azzerando lo spreco e che produce piu' energia di quella che consuma. Abbiamo battuto moneta (il Talento) abbiamo stampato francobolli e passaporti, e centinaia di bandiere che sventoleranno sulla Repubblica e sulle enclavi autonomiste che vorranno aderire in ogni parte del mondo formando una grande federazione di libere repubbliche. Abbiamo i nostri orti, i nostri canali d’informazione, la nostra energia e i nostri cimiteri. Quindi possiamo proclamare la nostra indipendenza, il nostro essere nazione onirica autonoma.”

In questo quattro anni abbiamo realizzato, sogni, celebrato le antifrontiere, trasmesso contro, super e retro informazione, spedito ambasciatori in tutto il mondo, coccolato chi abbisognava e sorriso, ma soprattutto abbiamo studiato e sperimentato ecologia, architettura, benessere, agricoltura, poesia economia e comunicazione. Tutti insieme per lo stesso nobile desiderio. Generosamente e coraggiosamente la nostra indipendenza si fa sempre più reale e legittima, i cittadini sono sempre di più. Abbiamo l’interesse e la stima delle più importanti Micronazioni di tutto il mondo, tanto che la prossima conferenza mondiale, Polination, si terrà qui da noi, ad Alcatraz il 19 luglio 2014.

Dall’ufficio anagrafe ci arrivano le seguenti statistiche cittadine:

  • Donne 112, uomini 79, indefinito 1
  • La maggioranza della cittadinanza, potendo scegliere un animale, vorrebbe essere un gatto, di cui uno pardo, uno Silvestro, uno grasso e uno con le ali.
  • Il colore preferito è il rosso di cui uno corsini e uno bradabaz.
  • Cittadini totali 193 

LEGGI QUI LA COSTITUZIONE DELLA LIBERA REPUBBLICA DI ALCATRAZ

 

Pacchetto Agosto per RIGENERARSI, 7 giorni per te! (A mio parere te lo meriti!)

 
Fatti un regalo. Cibo naturale squisito, tramonti mozzafiato, passeggiate (molto lente) nel fresco del bosco e sul torrente (freschissimo!), massaggi, piscina calda (per dormire galleggiando), chiacchiere, ginnastica passiva, piscina fredda (ma non troppo), conversazioni con cavalli filosofi (cavalli da lavoro di montagna,100% bastardi umbri, grassi e bassi), maschere di bellezza, biolifting, giochi, laboratori creativi di teatro, lezioni di portamento, disegno, scultura, canto (c’è un artista dentro di te: scoprilo), t'ai chi, conferenze comiche, danze, tamburi, racconti e favole.
 
Sette giorni dedicati al relax, alla rigenerazione del corpo e della mente e alla pigrizia. Tutto il meglio che abbiamo sperimentato in 32 anni, a tua disposizione, quando ne hai voglia.
 
Il tempo per dedicarsi a tutte le cose che volevi fare ma poi hai rimandato. E comunque niente a che vedere con maestri, guru e sacrifici. Noi abbiamo una mente formato gita scolastica. A volte c’è bisogno di un po’ di restyling, di rigenerazione, una pausa per vedere le cose anche da un altro punto di vista: sdraiato. Il sonno porta consiglio, qui di notte il silenzio è talmente forte che ti parla. Sai quelle cose tipo valli incontaminate livello giungla? Qui le abbiamo e non devi neanche prendere l’aereo per arrivarci. E non ci sono tigri e cobra. Abbiamo pure grandi sculture di teste sul genere Isola di Pasqua, ma a colori. Vuoi una pista per le biglie lunga 60 metri, in cemento armato? C’è. E ci sono pure i caprioli, gli istrici e le rane. E 12 milioni di cicale che quando vogliono sono più rumorose dei tram di Milano; ma fanno poesia. Abbiamo anche i tassi ma non sono quelli bancari. E le loro mogli tasse non ti parlano dell’Imu. Vieni a vivere una settimana in un futuro migliore a impatto zero: siamo autosufficienti energeticamente e abbattiamo la Co2 che hai liberato viaggiando fino a qui, piantando un albero e offrendo sandwich alle formiche. 50mila persone hanno già provato questa esperienza e quando ci ripensano sorridono.
Condividi contenuti